Nome: 
Vitrine

Luca Trevisani

Prosegue alla GAM di Torino Vitrine, il progetto dedicato alla ricerca artistica contemporanea che, per l’edizione 2015 intitolata Possibilità, pone l’attenzione sulle trasformazioni della vita, del suo divenire di cui l’arte ricalca la natura mutevole e fluida.
Il quinto appuntamento di quest’anno vede protagonista Luca Trevisani, che presenta Notes for dried and living bodies, due opere realizzate appositamente per la GAM e parte di una recente serie di lavori iniziata nel 2014.
Le opere di Luca Trevisani s’insinuano in un confine tra indagine artistica e scientifica permeandosi della fluidità della vita: all’interno del processo di realizzazione dell’opera l’artista agisce e osserva, innesca dei processi di cui poi aspetta e contempla esisti non sempre controllabili ma spesso inaspettati. Ogni lavoro è caratterizzato dalla combinazione di un’azione premeditata con un effetto che dimostra il fiorire e il deperire della vita a livello organico.

VITRINE | Anna Franceschini

Per il nuovo appuntamento di Vitrine dedicato a Anna Franceschini, l'artista, in collaborazione con gli stilisti Marios, realizza alcuni abiti-schermo, confezionati con tessuti tecnici per proiezioni cinematografiche, ricercando una continuità filologica e visiva con le immagini del video THE DIVA WHO BECAME AN ALPHABET. In occasione dell'apertura della mostra gli abiti verranno agiti ed animati dalle performers Sara Monari, Laura Pante e Marina Bertoni. 

Inaugurazione: 22 settembre, ore 18.30
Performance: ore 19.00

 

VITRINE | Possibilità

Riparte il 10 febbraio alla GAM di Torino Vitrine, il progetto dedicato alla ricerca artistica contemporanea.  
Possibilità, titolo della quarta edizione, pone l’attenzione sulle trasformazioni della vita, del suo divenire di cui l’arte ricalca la natura mutevole e fluida. Come un vetro trasparente, Vitrine stabilisce un punto di interazione, di dialogo e di lettura tra le ricerche artistiche più contemporanee e il flusso incessante degli stimoli fisici e simbolici della quotidianità.  

Gli artisti protagonisti della quarta edizione di Vitrine sono: Rä di Martino, Francesco Gennari, Francesco Barocco, Anna Franceschini, Luca Trevisani.  

Vitrine si costituisce come una soglia, un passaggio che mette in comunicazione mondo interno ed esterno al museo attuando un dialogo tra le ricerche artistiche con la realtà circostante. Lo spazio e il tempo sono le coordinate imprescindibili con cui l’uomo si confronta costantemente e che s’imprimono nel lavoro dell’artista. Tutto scorre e cambia, le percezioni si arricchiscono di ricordi personali, del vissuto, della memoria culturale, storico-sociale e politica in una metamorfosi continua. Mutamenti che investono la realtà naturale e urbana ma anche il paesaggio dell’immaginario, lo spazio-tempo reale e quello mentale, interiore e intimo dell’animo. Lo sguardo dell’artista coglie determinate situazioni, alcuni momenti, registra cambiamenti che mescolano passato, presente e futuro, in una rielaborazione che trova espressione nelle opere, restituendo attimi e impressioni.  

Il primo appuntamento dell’edizione 2015 vede protagonista Rä di Martino, che presenta alla GAM dal 10 febbraio al 6 aprile l’opera The Picture of Ourselves, video in bianco e nero che inquadra i primi piani alternati di una bambina e di un giovane uomo dagli occhi chiari, due ritratti in cui affiorano suggestioni della tradizione artistica, dalla pittura più antica fino alla fotografia più contemporanea, due sguardi che sono la testimonianza della vita che scorre, si radica, si evolve in un infinito intrecciarsi di possibilità.        

Ra Di Martino
The Picture of Ourselves, 2013
HD video
Courtesy l’artista e Copperfield Gallery, Londra      

 

VITRINE | Francesco Gennari

VITRINE – ALLE RADICI DELLA DEMOCRAZIA
Quarta edizione | Possibilità
a cura di Anna Musini

Secondo appuntamento
FRANCESCO GENNARI
14 aprile – 7 giugno 2015

Abbonamento a RSS - Vitrine